BIBITE ZUCCHERATE: ECCO DELLE OTTIME ALTERNATIVE! - Sana Cucina Italiana
17618
post-template-default,single,single-post,postid-17618,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-sanacucinaitaliana,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
esempio di alternativa alle bibite zuccherate, le acque aromatizzate

BIBITE ZUCCHERATE: ECCO DELLE OTTIME ALTERNATIVE!

SCEGLIAMO COME DISSETARCI!

Parlando di bibite zuccherate viene subito in mente quella famosa infografica pubblicata nel 2015 da un farmacista britannico che spiegava schematicamente cosa succede al corpo dopo aver bevuto una lattina da 500 ml (consumo più comune in America, un po’ meno in Europa dove le lattine generalmente sono da 330 ml) della bibita più famosa al mondo. L’immagine fece molto scalpore.

bibite e zuccheri la razione del corpo

Oggigiorno sul mercato troviamo molte bibite “zero zucchero”, ma non è detto che queste siano salutari. C’è ancora troppa confusione sull’ innocuità o meno dei vari edulcoranti artificiali. Nel dubbio preferiamo fornire delle valide alternative a queste bibite in modo da evitare anche che il palato si abitui a quella sensazione di dolce che porta ad un’assuefazione ed una sempre maggiore ricerca di zucchero.

Soprattutto in estate si sente il bisogno di bere qualcosa di dissetante che abbia un sapore, quindi diversa dalla semplice acqua (che rimane sempre la migliore soluzione).

Vediamo allora come poter placare la nostra sete e la voglia di bibite fresche:

  • Al primo posto troviamo le acque aromatizzate, semplici infusioni di frutta fresca ed erbe aromatiche in acqua, da tenere in frigorifero per qualche ora prima del consumo. Un esempio può essere una bibita limone e menta: riempire una caraffa con acqua fredda ed aggiungere delle fette di limone e qualche foglia di menta. Questa è molto semplice, ma possiamo sbizarrirci davvero come vogliamo a seconda dei nostri gusti e la frutta estiva si presta particolarmente a questo tipo di bevande.
  • Infuso con basilico fresco e pezzetti di anguria: tritare finemente le foglie di basilico ed aggiungere dell’acqua bollente. Servire freddo con l’aggiunta di pezzetti di anguria.
  • Bevanda al cetriolo e melone: frullare delle fettine di melone con delle fettine di cetriolo. Filtrare e shakerarlo con del ghiaccio prima di servire.
  • Frullato ananas e mela: frullare delle fette di ananas con pezzi di mela, quindi shakerare il succo ottenuto con del ghiaccio.
  • Succo frizzante: frullare la frutta che più ci piace, filtrare ed aggiungere acqua minerale frizzante con del succo di limone o lime a seconda dei gusti. Servire ben freddo.

 

Ovviamente le quantità di frutta ed erbe aromatiche da utilizzare nelle bibite variano a seconda dei gusti. Tuttavia essendo una valida alternativa all’acqua ricordiamo di diluire bene la frutta frullata (altrimenti è come se bevessimo sempre succo di frutta con il rischio di superare la quantità di zuccheri giornalieri).

Queste sono solo alcune alternative ma davvero possiamo creare tutte le bevande che vogliamo con questi semplici metodi. Oltretutto non solo ci disseteremo,  ma faremo anche il pieno dei micronutrienti e molecole bioattive  presenti negli ingredienti utilizzati.

Iniziamo a provare qualche bevanda con gli alimenti che ci piacciono di più ma non dimentichiamo di sperimentare anche gusti nuovi, sia per noi che per i nostri bambini. Ricordiamo che una lattina di bibita fornisce circa 35g di zucchero, equivalenti a 7 cucchiaini…un po’ troppi tutti assieme anche per un adulto!

 

Altre news dal blog

 




Nessun commento

Post A Comment