PREPARIAMO UNA LISTA DELLA SPESA INTELLIGENTE - Sana Cucina Italiana
17590
post-template-default,single,single-post,postid-17590,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-sanacucinaitaliana,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
un quadreno per la lista della spesa

PREPARIAMO UNA LISTA DELLA SPESA INTELLIGENTE

CHI BEN COMINCIA È A METÀ DELL’OPERA.

Dopo aver appuntato di volta in volta cosa manca nella nostra dispensa, è il momento di stilare una buona lista della spesa!

Ecco alcuni punti da prendere in considerazione per una spesa intelligente:

Cerchiamo di pianificare ciò che mangeremo durante la settimana tenendo presente il numero di porzioni delle principali classi di alimenti che dovremmo consumare.

Facciamo la lista della spesa non a stomaco vuoto in quanto potrebbero sorgere voglie per alimenti di cui in realtà non abbiamo bisogno.

Frutta e verdura fresche

Ricordiamo che dovremmo consumare cinque porzioni al giorno e variare i colori in modo da godere di tutti i benefici che apportano i loro micronutrienti.

Cereali

Ovviamente preferiamo quelli integrali e cerchiamo di variare, non limitandoci solo al grano ma consumando anche riso, orzo, farro ecc. Cerchiamo di sperimentare ogni volta qualcosa di nuovo per scoprire nuovi gusti.

Fonti proteiche

Al primo posto mettiamo sempre i legumi, facciamone una scorta! Che siano secchi, freschi, surgelati oppure in scatola (ancor meglio se in vetro), i legumi sono sempre un toccasana per il nostro organismo! Anche le uova sono un’ottima fonte di proteine ma sin troppo spesso demonizzate per il loro contenuto di colesterolo: ricordiamo che il colesterolo alimentare incide davvero poco sui livelli del nostro organismo rispetto a quello endogeno e ai vari fattori genetici. Meglio limitare il consumo di carni, mentre via libera al pesce almeno tre volte a settimana. Nella lista della spesa aggiungiamo quello possibilmente fresco. Se poi non abbiamo possibilità di comperarlo fresco, va bene anche quello surgelato, ma leggiamo sempre attentamente le etichette. Qui potete trovare alcuni consigli per evitare di consumare pesci pieni di mercuiro.

Latte e formaggi

Per il latte meglio preferire quello intero o al massimo parzialmente scremato (i grassi presenti aiutano ad assorbire le vitamine liposolubili) e fresco o al massimo pastorizzato, evitando di comprare l’UHT perché meno ricco di micronutrienti. Per i formaggi da consumare un paio di volte a settimana ottima la ricotta, bene quelli freschi, quelli stagionati consumiamoli più raramente.

Prodotti surgelati

Diamo sempre un’occhiata alla verdura (se non riusciamo a consumare quella fresca, quella surgelata è un’ottima alternativa) evitando però quelle già condite. Come già detto in precedenza, anche il pesce surgelato può rientrare nella nostra lista della spesa; ovviamente cerchiamo di evitare pesce impanato, prefritto ecc perché non solo molto più ricco di grassi generalmente anche di scarsa qualità, ma anche di sale apportando quindi quantitativi eccessivi di sodio (qui e qui potete trovare due articoli sul consumo di sale e le sue quantità).

Torte e biscotti

Se abbiamo la possibilità di prepararli in casa evitiamo di andare in quei reparti; se proprio siamo costretti, allora optiamo per prodotti poco raffinati e con pochi quantitativi di zuccheri e grassi (Clicca qui per conoscere tutti i trucchi sulla lettura delle etichette).

Frutta secca e semi oleosi

Non facciamoli mancare nella nostra alimentazione, per arricchire le pietanze di grassi buoni e tanti micronutrienti essenziali.

Salsa di pomodoro

Meglio comprare quella nelle bottiglie in vetro.

Condimenti

Evitiamo di inseriere nella lista della spesa salse varie; condiamo sempre con olio extravergine d’oliva ed ancor meglio se abbinato con limone o aceto!

 

Ricordiamo di non comprare più di quanto non ci serva. Sicuramente tenere d’occhio le offerte aiuterà il nostro portafogli, ma non riempiamo il carrello di cose non necessarie solo perché in offerta. Il supermercato è il luogo ideale per il marketing per mettere in atto tutte le sue teorie!

Ovviamente se in tutto questo vogliamo toglierci qualche sfizio, non è un problema! Semplicemente facciamolo con consapevolezza, cerchiamo pochi prodotti ma buoni e leggiamo sempre le loro etichette.

 

Una volta stilata una lista della spesa sulla base di questi punti, vi renderete conto che per quanto riguarda la cucina non c’è bisogno di molto altro.

Certo, è una lista delle categorie principali, magari possono mancare alcuni prodotti più particolari, ma alla fine il nostro organismo non ha bisogno di molto altro per stare bene e vivere in salute!

Ultimo ma non ultimo…non dimentichiamo il cioccolato! Fondente almeno al 70% è l’ideale.

Se creiamo una buona lista della spesa guadagneremo non solo tempo al supermercato ma anche il nostro portafogli sarà più felice!

 

Altre news dal blog

 




Nessun commento

Post A Comment