IL "SENZA GLUTINE" NON È PER TUTTI. - Sana Cucina Italiana
17526
post-template-default,single,single-post,postid-17526,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-sanacucinaitaliana,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
un pezzo di torta senza glutine

IL “SENZA GLUTINE” NON È PER TUTTI.

PERCHÉ UN’ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE NON È ADATTA A CHI NON È CELIACO?

Oramai il mercato è saturo di prodotti per intolleranti, dal pane alla pasta, biscotti, grissini e qualunque altro alimento venga in mente! Forse perché oggi le informazioni sono diventate ampiamente accessibili grazie al web, forse perché le aziende della filiera alimentare hanno iniziato ad immettere sul mercato una quantità e varietà di prodotti così vasta da invogliare anche i consumatori senza particolari esigenze nutrizionali a comprarli, forse perché l’utilizzo di farine troppo raffinate ed addizionate di glutine (molto meno digeribile rispetto a quello antico) hanno sensibilizzato l’organismo innescando processi che portano ad un incremento del numero di celiaci ogni anno, insomma qualunque siano le cause il senza glutine è diventato all’ordine del giorno!

Molte persone sono convinte che il glutine faccia male a tutti, ma non è così!

Il glutine fa male agli intolleranti, ai celiaci, ma non a tutti. Anzi, numerosi studi scientifici dimostrano come un’alimentazione priva di glutine non dia alcun beneficio anzi sia addirittura dannoso per chi non ha problemi di questo genere.

In una ricerca del George Institute for Global Health, sono stati presi in esame 3200 prodotti alimentari dimostrando come i cibi confezionati e senza glutine, oltre ad essere molto cari, abbiano anche un apporto nutrizionale scarso e contengano moltissimo sale e zucchero. Ad avvalorare le tesi anche Norelle Reilly, esperta di gastroenterologia pediatrica alla Columbia University, che ha pubblicato un’analisi fondata su tutta la letteratura scientifica disponibile sul Journal of Pediatrics, confutando tutti i falsi miti dei prodotti gluten free ed evidenziando come in realtà la scelta di questi alimenti possa rappresentare un rischio per la salute.

Sono ben 6 milioni le persone che scelgono una dieta priva di glutine senza esigenza reale.

Purtroppo ancora troppi prodotti per questo tipo di alimentazione contengono quantitativi di zuccheri e grassi maggiori rispetto al corrispettivo con glutine; non è un caso che molti celiaci con il passare del tempo vadano incontro a diabete, sovrappeso, obesità, problemi cardiocircolatori. Ciò non vuole sottintendere che tutti i prodotti “classici” siano salutari o che tutti i prodotti per celiaci facciano male. Ma semplicemente cercare di far capire al consumatore che non è il glutine che dobbiamo temere! Ma i troppi zuccheri semplici, grassi, la poca fibra ed i pochi micronutrienti che caratterizzano ogni giorno l’alimentazione della maggior parte della gente.

Per chi è costretto a seguire una dieta senza glutine, per fortuna ci sono aziende che hanno a cuore la loro salute ed offrono prodotti salutistici che sono salutari. Prima di comprare andiamo sempre a leggere l’elenco degli ingredienti (qui un articolo su cosa leggere per capire se un prodotto sia adatto o meno alla nostra alimentazione).

Demonizzare il glutine non serve a niente, come è inutile seguire le mode del momento di particolari alimenti “miracolosi”; se non si hanno esigenze specifiche (riconosciute con apposite diagnosi mediche) eliminare il glutine dalla dieta non ha nessun fondamento, dà solamente la certezza che in questo modo ci si incammina su una strada molto più piena di insidie per la nostra salute quali possono essere grassi e zuccheri semplici.

La scienza bisogna interpretarla prendendo in esame dati di fonti certe. Non facciamoci condizionare dalle manie alimentari del momento!

 

Articoli correlati

 

prodotto salutistico e salutareSALUTISTICO = SALUTARE?

Una lente di ingrandimento sui prodotti del “senza”

 

 

etichette degli alimenti sotto la lente di ingrandimentoCOME LEGGERE LE ETICHETTE?

METTIAMOCI GLI OCCHIALI DELLA CONOSCENZA!

Tre consigli utili per guadagnare tempo e salute al supermercato.

 

 

Altre news dal blog

 




Nessun commento

Post A Comment