GRASSI: SCEGLIAMO GLI INGREDIENTI GIUSTI - Sana Cucina Italiana
17147
post-template-default,single,single-post,postid-17147,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-sanacucinaitaliana,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
la margarina è ricca di grassi idrogenati e trans

GRASSI: SCEGLIAMO GLI INGREDIENTI GIUSTI

Cosa sono i grassi idrogenati e perchè dobbiamo evitarli?

I grassi idrogenati, di origine vegetale, vengono resi solidi attraverso un processo industriale che prende il nome di idrogenazione al fine di produrre dei prodotti con una maggiore shelf-life (conservabilità), con minori problemi tecnici durante la preparazione e con un costo nettamente inferiore rispetto all’utilizzo di altri ingredienti quali burro o olio.

Durante il processo di idrogenazione gli acidi grassi liquidi (insaturi) vengono resi solidi (saturi) aggiungendo dell’idrogeno e favorendo la reazione con l’uso di un catalizzatore (generalmente un supporto in nichel).

                                    IDROGENAZIONE:

sana cucina italiana idrogenazione

Durante la reazione, però, non tutti i grassi rimangono saturi ma una parte torna nella forma insatura con un orientamento degli atomi diverso rispetto alla molecola di partenza: è qui che si formano dei grassi estremamente dannosi per la salute, i cosiddetti grassi trans che, per la loro struttura chimica, si depositano molto più facilmente nelle arterie. Inoltre, numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che questi grassi sono direttamente correlati con un aumento dei livelli di colesterolo HDL (“cattivo”) e una diminuzione di quello LDL (“buono”) aumentando, quindi, il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari.

 

sana cucina italiana trans

Come possiamo individuarli? Leggendo le etichette: la dicitura “grassi vegetali idrogenati” o “parzialmente idrogenati” indicano la presenza di grassi trans. In realtà anche la dicitura “grassi vegetali non idrogenati” indica una tipologia di grassi che di certo non rendono quel prodotto salutare.

Dove li troviamo?

Sicuramente tutte le margarine e panna vegetale (che per legge non può essere chiamate “panna” ma “preparato a base vegetale”) e gli oli creati e commercializzati appositamente per la frittura (nulla a che vedere con olio d’oliva o di arachidi) hanno un contenuto di acidi grassi trans molto elevato, non apportano benefici al nostro organismo e portano, poco a poco, ad una condizione di gran lunga lontana dal mantenere l’organismo in buona salute. Quindi facciamo sempre molta attenzione quando acquistiamo qualsiasi prodotto leggendo sempre l’etichetta in quanto ovunque possono celarsi questi grassi estremamente dannosi.

 

Altre news dal blog

 



 

Nessun commento

Post A Comment