COME LEGGERE LE ETICHETTE? METTIAMOCI GLI OCCHIALI DELLA CONOSCENZA! - Sana Cucina Italiana
17221
post-template-default,single,single-post,postid-17221,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-sanacucinaitaliana,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
etichette degli alimenti sotto la lente di ingrandimento

COME LEGGERE LE ETICHETTE? METTIAMOCI GLI OCCHIALI DELLA CONOSCENZA!

TRE CONSIGLI UTILI PER GUADAGNARE TEMPO E SALUTE AL SUPERMERCATO.

Per vedere cosa c’è all’interno di un prodotto non bisogna avere gli infrarossi ma semplicemente sapere dove e cosa leggere sulle etichette.

Per fortuna le aziende devono, per legge, essere trasparenti riguardo alle etichette, ma purtroppo possono comunque cavarsela con dei trucchetti! Impariamo a scovarli ed a scegliere il prodotto più consono alle nostre esigenze.
Ecco tre consigli semplici ed utili per analizzare i principali ingredienti “nascosti”:

1. Ingredienti

Quando leggiamo le etichette teniamo presente che gli ingredienti sono disposti in ordine decrescente, dal maggiore al minore al momento della preparazione. Quindi, se come primo ingrediente troviamo “zucchero” o suoi derivati vuol dire che quel prodotto è strapieno di zuccheri semplici (che possiamo confermare anche andando a vedere la tabella nutrizionale ). Prendiamo per esempio dei biscotti: quando troviamo come primo ingrediente burro o zucchero e non farina (meglio ancora se almeno in parte integrale o di topo 1 o 2) fermiamoci un secondo a riflettere! Ok, saranno pure buoni, ma siamo sicuri che ciò che serve davvero al nostro organismo siano tutti quei grassi e quegli zuccheri?

2. Grassi

Quando troviamo la scritta generica “oli vegetali” senza alcuna precisazione (peraltro oramai anche fuori legge) dietro si celano oli di scarsa qualità! Avete fatto caso che quando usano olio extravergine d’oliva lo scrivono a caratteri cubitali sulla facciata principale della confezione? Perché ovviamente per vendere un prodotto l’azienda deve far leva su cosa può contenere in più rispetto ad un suo competitore. Ma quando invece usano margarine o ingredienti che, si sa, proprio salutari non sono, allora nessuno dice niente, sperando che il consumatore non sia informato e quindi non vada a leggere gli ingredienti.

3. Integrale

Prima di tutto, se un prodotto è fatto con ingredienti integrali non è detto che sia salutare. Magari è stata usata una margarina come grasso o sono stati aggiunti zuccheri in un prodotto che non li prevede. Poi ok, integrale…ma quanto? Spesso nell’elenco degli ingredienti troviamo al primo posto la farina raffinata e solo nelle ultime posizioni quella integrale…diciamo messa lì quasi per sbaglio o per poter scrivere nella facciata principale “preparato con farine integrali”. Scegliamo prodotti realmente integrali verificando anche il reale contenuto di fibre nella tabella nutrizionale.

Non facciamoci abbindolare dal bel packaging creato con i colori e le scritte giuste! Andiamo ad analizzare cosa effettivamente c’è dentro, perché è di quello che noi ci nutriamo!

Teniamo sempre presente che dietro l’ideazione di un bel packaging ci sono persone che studiano come catturare il nostro interesse per un prodotto piuttosto che per un altro. Non facciamo decidere a loro come dobbiamo nutrirci. Leggiamo gli ingredienti e capiamo cosa può esserci di “nascosto”: grassi, zuccheri, sale ecc. Impariamo a capire cosa è importante per il nostro organismo.
Ancora troppo spesso le aziende guardano solamente alla vendita del loro prodotto senza preoccuparsi della salute dei propri clienti. Per difenderci consapevolmente armiamoci di conoscenza!

 

Articoli correlati

 

BEVANDE VEGETALI:

QUALI SCEGLIERE AL SUPERMERCATO?

Cosa dobbiamo leggere sulle etichette.

 

 

scaffale del supermercato con confetture e marmellate con differente etichettaCONFETTURE, MARMELLATE ED ETICHETTA:

SEMPLICI TRUCCHI PER SCOVARE GLI INGANNI

Come capire velocemente se quel prodotto può finire nel nostro carrello

 

 

 

Altre news dal blog

 



Nessun commento

Post A Comment